Blog: http://vulcanochimico.ilcannocchiale.it

Omaggio ad Antonio Tabucchi...

-Hippolyte Bayard"Autoportrait en noyé",1840 ca-

"(...)C'e un mezzo,tuttavia,che può cogliere per un attimo la musica della vita.Ma di questa musica esso non coglie il suono,coglie il silenzio. Perchè la musica,come Lei saprà,non è un suono continuo,cosa che non potrebbe essere.Essa è fatta anche di silenzi: minuscoli intervalli o pause fra un suono e l'altro,fra una nota e l'altra;interstizi incommensurabili durante i quali la vita si ferma per riprendere immediatamente il suo pulsare che a noi sembra un continuo.Ecco, della musica della vita il mezzo magico di cui parlo coglie l'intervallo fuggevole,l'interstizio invisibile a occhio nudo,il silenzio già svuotato del prima e già colmo del dopo.E lo rende eterno.Questo mezzo è la fotografia,e io la conosco perchè ho scoperto un procedimento per renderlo più efficace e visibile(...)
-Antonio Tabucchi,"Una lettera ritrovata pag.114 ,da Racconti con figure"ed.Sellerio,-

Pubblicato il 25/3/2012 alle 20.40 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web