Blog: http://vulcanochimico.ilcannocchiale.it

Fumetti....Le donne del fumetto: Betty Boop

La prima donna in ordine di tempo protagonista di un fumetto è stata Betty Boop,bisogna aggiungere che a causa della malizia che caratterizzava la sua figuretta ebbe vita dura:i benpensanti,infatti,ne sollecitavano la censura,erano gli anni trenta. Betty Boop nacque dalle matite “irriverenti”dei fratelli Max e Dave Fischer nel 1931, prima nel mondo del cinema. Dopo entrò in quello dei fumetti con moltissime tavole domenicali a colori, riscuotendo un grandissimo successo, soprattutto tra gli adulti. Betty Boop rappresentava il prototipo di diva del cinema di quegli anni, pare somigliasse così tanto ad una star della canzone,una certa Helen Kane che ad un certo punto decise di querelare il disegnatore. Betty era una specie di “bambola” con una gran testa ornata di riccioli neri,due occhioni sempre spalancati e muniti di ciglia finte,una boccuccia a forma di cuore;indossava sempre vestiti attillati e cortissimi,scarpe con tacchi a spillo. Le avventure di questa divertente “vamp”della storia del fumetto continuarono fino al 1939,cioè fino a quando Max Fischer decise di interromperle per far cessare gli attacchi infuocati che i moralisti continuavano a sferrargli.Nonostante le censure e la prematura scomparsa dagli schermi Betty Boop è ancora oggi uno dei personaggi più famoso del mondo dei fumetti e della animazione.

                                              Un saluto e una buona giornata a tutti...A presto
                                                                       -Vulcanochimico-

Pubblicato il 25/2/2009 alle 10.11 nella rubrica Fumetti.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web