Blog: http://vulcanochimico.ilcannocchiale.it

I fiori Raccontano...la timidezza,la sensualità: La Peonia

 E’ un fiore simbolo di femminilità, con corolle, morbide, lievi ed opulente. Su questo fiore si narrano molte leggende, una di esse racconta che il nome Peonia deriva dal dio Peone medico degli Dei, che fu tramutato in fiore in seguito all’aiuto che diede a Latona nel partorire Artemide ed Apollo. Nel medioevo la peonia era utilizzata come rimedio contro i dolori del parto, l’epilessia e la depressione. Le nostre conoscenze odierne ci fanno sapere che la peonia effettivamente contiene un alcaloide: la peonina, usato come antispasmodico e sedativo nei disturbi nervosi e della tosse. La peonia è un fiore molto diffuso in Europa, e si possono trovare anche esemplari allo stato selvatico, sulle pendici del monte Penice, sul lago di Garda,nel Canton Ticino. In Cina e in Giappone si coltivano di norma le specie arbustive di peonia, più grandi di quelle erbacee europee, in Cina anticamente era considerato il fiore degli imperatori, lo potevano coltivare e raccogliere solo loro, perché come da noi la rosa, la peonia in Cina era ed è considerata la regina dei fiori, nella antica Cina, infatti, era simbolo di sensualità e prosperità. Nel linguaggio dei fiori ha il significato di vergogna, timidezza e un’espressione francese che si rifà alla più diffusa varietà di colore rosso recita: "étre rouge comme une pivoine”(“arrossire come una peonia”) e si regala di solito alla donna amata dal carattere schivo, per accrescere il senso di sicurezza in se stessa,ma offrirle di colore bianco ad una signora è in ogni caso un gesto di raffinatezza.


Un buon fine settimana e un saluto.
-Vulcanochimico-





Pubblicato il 27/7/2007 alle 21.44 nella rubrica I fiori raccontano....

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web