.
Annunci online

  vulcanochimico [ chi ben comincia .... ]
         


 "Piante di Iris"-Vincent Van Gogh

    


"Appoggiata alla luna"

di Maria Rosaria Perrone
-Pensa Editore-



 



Disclaimer

"Ci sono il noto e l'ignoto,
e in mezzo ci sono le porte"
-J.Morrison-

"Possono raccontarci tante bugie
e farle passare per verità,
Align Left
ma solo ciò che avviene
nella realtà
dei fatti è verità"
-Vulcanochimico
-

Ricevuto da:Irlanda

Ricevuto da: Heavenonearth,
Salvatore Sblando

Ricevuto da: Andrezej,
Donatodisanzo,Terzostato.
Valigetta



 


Wikio
 


BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

 

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog


27 aprile 2014

Poesie...Sulla poesia

La poesia attraversa la terra in solitudine,
appoggia la sua voce sul dolore del mondo
e niente chiede - nemmeno parole.
Arriva da lontano e senza orario, non avverte mai;
ha la chiave della porta.
Entrando si sofferma sempre ad osservarci.
Poi apre la sua mano e ci offre
un fiore o un ciottolo, qualcosa di segreto,
ma tanto intenso che il cuore palpita
troppo veloce. E ci svegliamo.

-Eugenio Montejo-




26 aprile 2014

RICORDARE IL 26 APRILE 1986



Questo blog sin dalla sua nascita ha cercato sempre di  ricordare la storia,
l'ha ricordata soprattutto per i giovani e per i meno giovani che hanno perduto la memoria o meglio che l'hanno voluta perdere. 
Oggi,come ieri va ricordato tra le altre il disastro di Chernobyl in Ucraina,
causato daun grave incidente alla centrale nucleare accaduto proprio il 26aprile del 1986.
Molte volte si usano fiumi di parole per descrivere accadimenti,io credo che talvolta è sufficiente un'immagine per racchiudere tutto il significato.




Ancora oggi i bambini subiscono l'effetto delle radiazioni.

Altre informazioni se avete voglia potete leggerle QUI

La storia insegna ma ha cattivi scolari.
L'undici marzo del 2011 in Giappone
accade il disastro alla centrale nucleare di Fukushima Dai-ichi

-Vulcanochimico-




24 aprile 2014

IL 25 APRILE :FESTA DELLA LIBERAZIONE D'ITALIA

L'ULTIMA INTERVISTA A MARIA CERVI
 
SILVIO BERLUSCONI NON CONOSCEVA PAPA' CERVI...





23 aprile 2014

Pensieri Bonsai...Sulla Poesia


«La poesia non è una cosa morta, ma vive una vita clandestina.»

-Edoardo Sanguineti-




22 aprile 2014

Haiku...D'Aprile

Corolle gialle

accendono  i prati

“m’ama non m’ama”

-Vulcanochimico-




17 aprile 2014

I miei Auguri di Pasqua...




16 aprile 2014

Pensieri Bonsai...Sui Sentimenti

“Di nient'altro viviamo, se non dei nostri poveri, belli, splendidi sentimenti:

 ogni sentimento cui facciamo torto è una stella che spegniamo.”
- H. Hesse,”L’ultima estate di Kligsor” -




9 aprile 2014

I Fiori Raccontano...La Dolce Speranza

Il crataegus oxyacantha, comunemente chiamato biancospino appartiene alla famiglia delle rosacee, Tra aprile e maggio molti giardini sono istoriati dai candidi fiori di crataegus oxyacantha, L’alberello, che può raggiungere i 500 anni di vita, è dotato di lunghe spine e di un legno durissimo; le foglie, caduche di consistenza coriacea, hanno da tre a cinque lobi  poco profondi e finemente dentati. I fiori, bianchi, talvolta anche rosati, sono raccolti in corimbi semplici composti ed hanno un caratteristico profumo  tendente all' acre.

Molto del suo significato simbolico credo sia racchiuso proprio nella derivazione greca del suo nome, infatti, ”Kratos” significa forza, ”oxus” appuntito e “anthos” che significa, come detto altre volte, fiore. Molte sono le leggende che narrano del biancospino come pianta protettrice in grado di allontanare gli spiriti del male e quindi i malefici; proprio per questo motivo già nell’antica Grecia era utilizzato durante i matrimoni per ornare gli altari come buon auspicio. I romani denominavano il biancospino “albaspina” e lo dedicavano alle dee Flora e Maia, quest’ultima era la dea del mese di maggio che comandava l’illibatezza, pertanto nel mese di maggio non erano celebrate nozze, se ciò accadeva, per placare l’ira della dea Maia si accendevano cinque torce di biancospino. Si usava anche per proteggere i neonati. Nel medioevo era usanza nel mese di maggio portare in piazza un albero di biancospino decorato e si ballava intorno ad esso come augurio di prosperità al paese. Di leggende e di storie sul biancospino ce ne sono molte e molti sono i significati, in florigrafia  i fiori di biancospino sono simbolo di dolce speranza.

Sulla Speranza...

"Io vivo, dunque io spero, è un sillogismo giustissimo."

-Giacomo Leopardi-






6 aprile 2014

Pensieri Bonsai...In silenzio

"Occupava pochissimo spazio nel mondo,

una bolla silenziosa fluttuante su un mare di rumori."
-Arundhati Roy, "Il Dio delle Piccole Cose"-



sfoglia     marzo        maggio
 


Ultime cose
Il mio profilo



APPUNTI COSPARSI SU TEMI SPARSI
LECCELLENTE
OMBRACHECAMMINA
POCHIMABUONI
GRUPPOFOTOGRAFICO GAIRO'
POESIE E DINTORNI
MESLIER
POVEROBUCHARIN
IL_DITO_NELLA_PIAGA
SHAMALBLOG
PAOLO BORRELLO
ACCHIAPPAMOSCHE
LUPOSORDO
MARALAI
VOLIPINDARICI
KURTZ
PINOCOMUNE
DONATODISANZO
HEAVENON EARTH
GOCCIADIME
POLLONCOMBINAGUAI
FABIOLETTERARIO
IRLANDA
AEGAION
SPECCHIO
DAWOR***
LUIGI
ZADIG
TERZOSTATO
KERMIT
DANDO01
EFESTO
MOKELLA
HDR
L'APEGIULIA
VALIGETTA
SOGNIEBISOGNI
GENTECATTIVA
ES-SENZA
KILOMBO
TALENTOSPRECATO
REDLINE3
MARLA
FABIO.EVERGREEN
ROSSOANTICO
GALATEA
SHAMAL
DILWICA
GALILEO
POET@NDO
EVAKANT E DIABOLIK
LECCEPRIMA
BRINDISISERA
PANEACQUA


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom