.
Annunci online

  vulcanochimico [ chi ben comincia .... ]
         


 "Piante di Iris"-Vincent Van Gogh

    


"Appoggiata alla luna"

di Maria Rosaria Perrone
-Pensa Editore-



 



Disclaimer

"Ci sono il noto e l'ignoto,
e in mezzo ci sono le porte"
-J.Morrison-

"Possono raccontarci tante bugie
e farle passare per verità,
Align Left
ma solo ciò che avviene
nella realtà
dei fatti è verità"
-Vulcanochimico
-

Ricevuto da:Irlanda

Ricevuto da: Heavenonearth,
Salvatore Sblando

Ricevuto da: Andrezej,
Donatodisanzo,Terzostato.
Valigetta



 


Wikio
 


BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

 

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog


8 marzo 2017

PER L'OTTO MARZO VOCI DI DONNE NON SOLO MIMOSE



Le voci di donne

cantan da secoli

a timpani indifferenti

canzoni di dolore

Non v'è

nulla da festeggiare

ma solo ricordare

-Vulcanochimico-

 
Voci di donne 2017

Carolina Maria De Jesus

Cora Coralina

Yosano Akiko

Piera Oppezzo

Christine De Pisan

Candelaria Romero

Isabella Morra

Vulcanochimico


Voci di donne 2016

Iman Mersal


Wislawa Szymborska

Mila Kacic

ALTRE VOCI DI DONNE






7 marzo 2017

VOCI DI DONNE NON SOLO MIMOSE ISABELLA MORRA


Ecco ch’un’altravolta, o valle inferna, 
o fiume alpestre, o ruinati sassi, 
o ignudi spirti di virtude e cassi, 
udrete il pianto e la mia doglia eterna. 


Ogni monte udirammi, ogni caverna, 
ovunque io arresti, ovunque io mova i passi; 
ché Fortuna, che mai salda non stassi, 
cresce ognor il mio mal, ognor l’eterna. 


Deh, mentre ch’io mi lagno e giorno e notte, 
o fere, o sassi, o orride ruine, 
o selve incolte, o solitarie grotte, 
ulule e voi, del mal nostro indovine, 
piangete meco a voci alte interrotte 
il mio più d’altro miserando fine. 

-Isabella Morra-

Un fiore per Isabella Morra




6 marzo 2017

VOCI DI DONNE NON SOLO MIMOSE...CANDELARIA ROMERO

Come stare in equilibrio qui
Fra un mondo che è mondo
E un blu infinito di poesia?

Vi saluto da qui, dove sono appesa.
forse non mi vedete
ma giro intorno alle vostre teste
e da qui posso leggere i vostri pensieri
guardare i vostri seni
vedere il colore del latte che portate dentro
non ancora maturo
non ancora baciato , non ancora amato.
Se scendessi sarebbe una strage.
Finirei per uccidervi
(Non potreste mai reggere alle vostre passioni.)
Quindi rimango qui.

La contemplazione è compito di poeti.

-Candelaria Romero-


Un fiore per Candelaria Romero




4 marzo 2017

VOCI DI DONNE NON SOLO MIMOSE...CHRISTINE DE PISAN

Sono sola, e sola voglio rimanere.
Sono sola, mi ha lasciata il mio dolce amico;
sono sola, senza compagno né maestro,
sono sola, dolente e triste,
sono sola, a languire sofferente,
sono sola, smarrita come nessuna,
sono sola, rimasta senz’ amico.
Sono sola, alla porta o alla finestra,
sono sola, nascosta in un angolo,
sono sola, mi nutro di lacrime,
sono sola, dolente o quieta,
sono sola, non c’è nulla di più triste,
sono sola, chiusa nella mia stanza,
sono sola, rimasta senz’amico
Sono sola, dovunque e ovunque io sia;
sono sola, che io vada o che rimanga,
sono sola, più d'ogni altra creatura della terra
sono sola, abbandonata da tutti,
sono sola, duramente umiliata,
sono sola, sovente tutta in lacrime,
sono sola, senza più amico.
Principi, iniziata è ora la mia pena:
sono sola, minacciata dal dolore,
sono sola, più nera del nero,
sono sola, senza più amico, abbandonata.

-Christine de Pisan-

Un fiore per Christine de Pisan





2 marzo 2017

VOCI DI DONNE NON SOLO MIMOSE...PIERA OPPEZZO

Amo il corpo
Che ancora dorme voltato su un fianco
Quando mi sveglio al mattino.

Quello che resta con mesolo un’ora
Mi tormenta più a lungo.
Ma non ne parliamo più.

L’amore si è decompostonei lacrimatoi
Mentre voleva un dolore violento.
Il muschio è spuntato sul ricordo.

Troppe volte,inutilmente,
Lo sguardo
Si è purificato durante la notte
La vena sulla tempia
Ha rinnovato il suo sangue.

-Piera Oppezzo-


Un fiore per Piera Oppezzo





28 febbraio 2017

VOCI DI DONNE NON SOLO MIMOSE...I TANKA DI YOSANO AKIKO

Colombe

dal tetto della pagoda

i petali dei ciliegi cadono

nel vento di primavera -

scirverò la mia canzone sulle loro ali.

-Yosano Akiko-


Un fiore per Yosano Akiko




25 febbraio 2017

VOCI DI DONNE NON SOLO MIMOSE...A POETISA DO COTIDIANO:CORA CORALINA

DALLA PIETRA

 Ho riunito tutte le pietre

che mi sono cadute addosso.

Ho alzato una scala molto alta

e sono salita in alto.

Ho tessuto un tappeto di fiori

e nel sogno mi sono persa.

 Una strada,

un letto,

una casa,

un compagno.

Tutto di pietra.

 Tra le pietre

è cresciuta la mia poesia...

Vita mia...

Rompendo pietre

e piantando fiori.

 Tra le pietre che mi schiacciavano

Ho alzato la rude pietra

dei miei versi.

Cora Coralina-


Un fiore per Cora Coralina





24 febbraio 2017

VOCI DI DONNE NON SOLO MIMOSE...CAROLINA MARIA DE JESUS

Molte scappavano alla mia vista
Credendo che non me ne accorgessi
Altre chiedevano di leggere
I versi che scrivevo
Era carta che raccattavo
Per pagare il mio vivere
E tra i rifiuti trovavo libri da leggere
Quante cose volli fare
Fui impossibilitata dal preconcetto
Quando mi spegnerò voglio 
rinascere
In un paese dove prevale il nero
Addio! Addio, morirò!
E lascio questi versi al mio paese
Se è (vero) che abbiamo il diritto di 
rinascere
Voglio un posto, dove il nero è 
felice.
-Carolina Maria De Jesus-


E' ormai una tradizione su questa pagina del mioblog,aspettare La Giornata Internazionale della Donna,pubblicando Voci di Donnedi tutto il mondo,attraverso poesie,citazioni,racconti.Per l'otto marzo nonsolo mimose,ma anche e soprattutto "Voci di Donne".

-Vulcanochimico-

Un fiore per Carolina Maria De Jesus





23 aprile 2016

ASPETTANDO IL 25 APRILE-DONNE DELLA RESISTENZA:IRMA MARCHIANI


"Prigione di Pavullo, 26.11.1944
Mia adorata Pally,
sono gli ultimi istanti della mia vita. Pally adorata ti dico a te saluta e bacia tutti quelli che mi ricorderanno. Credimi non ho mai fatto nessuna cosa che potesse offendere il nostro nome. Ho sentito il richiamo della Patria per la quale ho combattuto,ora son qui….fra poco non sarò più,muoio sicura di aver fatto quanto mi era possibile affinchè la libertà trionfasse
Baci e baci dal tuo e vostro
Paggetto                            
Vorrei essere seppellita a Sestola"
Questa è una lettera scritta prima di essere fucilata da Irma Marchiani,partigiana conosciuta col nome di battaglia Anty,nata a Firenze  il 6 febbraio 1911 e fucilata dai nazisti il 26 novembre 1944 a Pavullo nel Frignano (Modena),ricamatrice,modista e pittrice,Medaglia al Valor Militare alla Memoria.Di seguito ciò che è riportato  in breve dall'ANPI

Irma aveva soltanto quattro anni quando i suoi si trasferirono da Firenze a La Spezia. Qui crebbe in una famiglia di antifascisti (il padre ferroviere, con un pretesto, fu licenziato per le sue idee nel 1923, un fratello fu tra gli organizzatori del "Soccorso rosso") e presto dovette lasciare la scuola per contribuire al misero bilancio familiare. Nel1924, infatti, Irma è già al lavoro, dove è apprezzata per le doti che avevano,a scuola, stupito gli insegnanti di disegno. Di salute cagionevole, la ragazzina comincia a recarsi ogni anno per cure sull'Appennino modenese.Conosce quindi bene la zona del Frignano e, quando arriva l'armistizio, non esita a fermarvicisi diventando staffetta delle prime formazioni della resistenza. Da staffetta a partigiana combattente il passo è breve; Anty (questo il suo nome di battaglia), nel maggio del 1944, è nominata vice comandante del Battaglione"Matteotti" della Divisione Garibaldi "Modena". Durante la battaglia di Montefiorino, come ricorda la motivazione della massima ricompensaal valore, "veniva catturata dal nemico nel generoso tentativo di far ricoverare in luogo di cura un compagno gravemente ferito". I tedeschi decidono per Irma Marchiani la deportazione in Germania, ma la giovane donna riesce ad evadere ed a raggiungere la "Matteotti". Con i suoi uomini Anty partecipa coraggiosamente ai combattimenti di Benedello. Catturata dopo questi scontri, fu riconosciuta dai nazifascisti che, alcuni giorni più tardi la fucilarono.

 




20 aprile 2016

ASPETTANDO IL 25 APRILE-DONNE DELLA RESISTENZA:EDERA FRANCESCA DE GIOVANNI


Tremate. Anche una ragazza vi fa paura!”Così gridò ai suoi carnefici prima di fucilarla Edera Francesca De Giovanni,nata a Monterenzio in provincia di Bologna il 17 luglio del 1923 e fucilata a Bologna l'1 aprile 1944.

 Edera era cresciuta in una famiglia di antifascisti e antifascista era rimasta, anche quando era andata a servizio presso una facoltosa famiglia bolognese. Con il fascismo ancora imperante, non aveva esitato a polemizzare pubblicamente con un gerarca del suo paese di origine;ciò le valse venti giorni di carcere.
Caduto Mussolini, prima ancora che la Resistenza si organizzasse, con altri giovani di Monterenzio impose, alle autorità del paese, che il grano ammassato nei depositi fosse distribuito alla popolazione. Dopo poco tempo, Edera divenne un'attiva organizzatrice dei gruppi di partigiani che, su suo impulso,avrebbero costituito la 36a Brigata Garibaldi.
Il 30 marzo del 1944, durante un'azione di prelevamento di armi effettuata nel centro di Bologna con altri partigiani, Edera fu catturata dalla polizia che era stata avvertita da un delatore. Torturata per un giorno intero, la ragazza non si lasciò sfuggire la più piccola informazione e all'alba del 1° aprile fu fucilata contro il muro di cinta del Cimitero in via della Certosa.
Prima che i suoi carnefici sparassero, Edera gli gridò: “Tremate. Anche una ragazza vi fa paura!”. Con la De Giovanni caddero il suo compagno, Egon Brass e i partigiani Ettore Zaniboni,enrico Foscardi,Attilio Diolaiti e Ferdinando Grilli(fonte ANPI)

A Monterenzio è stata intitolata una via e una scuola d'infanzia a Bologna a suo nome.E' sepolta nel monumento ossario ai Caduti Partigiani della Certosa di Bologna ed è ricordata nel Sacrario di Piazza Nettuno e nel Monumento alle Cadute Partigiane a Villa Spada.



sfoglia     febbraio       
 


Ultime cose
Il mio profilo



APPUNTI DI PINODELUCA
LECCELLENTE
OMBRACHECAMMINA
POCHIMABUONI
GRUPPOFOTOGRAFICO GAIRO'
POESIE E DINTORNI
MESLIER
POVEROBUCHARIN
IL_DITO_NELLA_PIAGA
SHAMALBLOG
PAOLO BORRELLO
ACCHIAPPAMOSCHE
LUPOSORDO
MARALAI
VOLIPINDARICI
KURTZ
PINOCOMUNE
DONATODISANZO
HEAVENON EARTH
GOCCIADIME
POLLONCOMBINAGUAI
FABIOLETTERARIO
IRLANDA
AEGAION
SPECCHIO
DAWOR***
LUIGI
ZADIG
TERZOSTATO
KERMIT
DANDO01
EFESTO
MOKELLA
HDR
L'APEGIULIA
VALIGETTA
SOGNIEBISOGNI
GENTECATTIVA
ES-SENZA
KILOMBO
TALENTOSPRECATO
REDLINE3
MARLA
FABIO.EVERGREEN
ROSSOANTICO
GALATEA
SHAMAL
DILWICA
GALILEO
POET@NDO
EVAKANT E DIABOLIK
LECCEPRIMA
BRINDISISERA
PANEACQUA


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom