.
Annunci online

  vulcanochimico [ chi ben comincia .... ]
         


 "Piante di Iris"-Vincent Van Gogh

    


"Appoggiata alla luna"

di Maria Rosaria Perrone
-Pensa Editore-



 



Disclaimer

"Ci sono il noto e l'ignoto,
e in mezzo ci sono le porte"
-J.Morrison-

"Possono raccontarci tante bugie
e farle passare per verità,
Align Left
ma solo ciò che avviene
nella realtà
dei fatti è verità"
-Vulcanochimico
-

Ricevuto da:Irlanda

Ricevuto da: Heavenonearth,
Salvatore Sblando

Ricevuto da: Andrezej,
Donatodisanzo,Terzostato.
Valigetta



 


Wikio
 


BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

 

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog


29 marzo 2015

Poesie...Parole

Sono come un cristallo,
le parole.
Alcune, un pugnale,
un incendio.
Altre,
rugiada appena.
Segrete vengono, piene di memoria.
Insicure navigano:
barche o baci,
agitano le acque.
Abbandonate, innocenti,
leggere.
Tessute sono di luce
e sono la notte.
E persino pallide
ricordano ancora verdi paradisi.
Chi le ascolta? Chi
le raccoglie, così,
crudeli, disfatte,
nei loro gusci puri? 
-Eugenio De Andrade-
(trad.M.Semprevivo)




27 agosto 2014

Pensieri Bonsai...Parole e Azioni


«Gli antichi erano molto cauti nel parlare perché si sarebbero vergognati
se le loro azioni non fossero state all'altezza dei discorsi»
-Confucio,"Dialoghi"4:22-




20 luglio 2014

Pensieri Bonsai...Parole

“Nessuno, mai, riesce a dare l’esatta misura di ciò che pensa, 

di ciò che soffre, della necessità che lo incalza, 

e la parola umana è spesso come un pentolino di latta

 su cui andiamo battendo melodie 

da far ballare gli orsi mentre vorremmo intenerire le stelle.”

-Gustave Flaubert, "Madame Bovary"-

 




29 giugno 2014

Pensieri Bonsai...Silenzio


Le parole assopite, cullate  nelle intime emozioni.

-Vulcanochimico-






1 marzo 2014

Voci di Donne,non solo mimose:Martha L. Canfield

Atto di letture

Ogni parola possiede la sua retta segreta
e il suo profumo.
Avanzo fra le righe 
guidata da un mio senso
che nasce col respiro.
All’erta e tutta irta
fra l’una e l’altra linea
di un capoverso
– in verità una strofa –
vado.
Cime vertiginose
dove il cielo sospeso mi trascina
nel basso senza fine.
Capisco il tuo messaggio ma proseguo.
E in un punto di luce
come una retta muta e profumata
incontro la parola dietro le tue parole.
Mi accendo e mi abbandono.
Ti tocco e non ti sento.
Ti sento e non distinguo
il tuo perimetro verbale e verosimile.
Sento la spada del tuo verbo oscuro.
L’indefinito spazio 
di questo appuntamento
a un tratto a fior di pelle si rivela:
ferita penetrata
in te per te goduta
in una trasformata
in quello spazio tuo
che il tuo discorrere mi dona.

-Martha L. Canfield-




26 dicembre 2013

Pensieri Bonsai...

"...«Andiamo a vedere il giardino» propose Mei.
Era un grande rettangolo piastrellato riempito di sabbia bianca rastrellata alla perfezione. Dalla sabbia spuntavano quindici rocce di diverse dimensioni. Niente piante, niente fiori, solo sabbia e rocce e neppure con forme particolarmente originali, pensò Emilian, e tuttavia possedeva un’armonia sublime... All’improvviso fu come se le rocce richiamassero la sua attenzione da quel muro di silenzio. Quindici rocce, quindici parole in una lingua muta: Se realmente vuoi sapere ciò che sarai nel futuro, guarda che cosa stai facendo adesso."
- A. Pascual,”Il canto delle parole perdute”-




11 agosto 2013

Pensieri Bonsai...Appartenenza delle Parole

«Devo raccontarti come le pupille mi si dilatano quando vedo una tua parola da qualche parte,persino quando mi ci imbatto nel giornale, o nella pubblicità...

Ci sono parole che ti appartengono a tal punto! Impronte della tua anima 

che in bocca ad altri appaiono solo come strumenti discorsivi o

 articolazioni linguistiche, nient'altro.»

-D. Grossman, “Che tu sia per me il coltello”-




20 giugno 2013

Pensieri Bonsai...Parole



Ogni parola risulta inutile se non se ne coglie
l'essenza, il significato profondo
-Vulcanochimico-




11 novembre 2012

Haiku...Librando versi


Cerco il senso
smaschero il non senso
librando versi
-Vulcanochimico-




22 aprile 2012

Poesie...Pudore


Se qualcuna delle mie povere parole
ti piace
e tu me lo dici
sia pur solo con gli occhi
io mi spalanco
in un riso beato
ma tremo
come una mamma piccola giovane
che perfino arrossisce
se un passante le dice
che il suo bambino è bello.

-Antonia Pozzi-





sfoglia     febbraio        aprile
 


Ultime cose
Il mio profilo



APPUNTI COSPARSI SU TEMI SPARSI
LECCELLENTE
OMBRACHECAMMINA
POCHIMABUONI
GRUPPOFOTOGRAFICO GAIRO'
POESIE E DINTORNI
MESLIER
POVEROBUCHARIN
IL_DITO_NELLA_PIAGA
SHAMALBLOG
PAOLO BORRELLO
ACCHIAPPAMOSCHE
LUPOSORDO
MARALAI
VOLIPINDARICI
KURTZ
PINOCOMUNE
DONATODISANZO
HEAVENON EARTH
GOCCIADIME
POLLONCOMBINAGUAI
FABIOLETTERARIO
IRLANDA
AEGAION
SPECCHIO
DAWOR***
LUIGI
ZADIG
TERZOSTATO
KERMIT
DANDO01
EFESTO
MOKELLA
HDR
L'APEGIULIA
VALIGETTA
SOGNIEBISOGNI
GENTECATTIVA
ES-SENZA
KILOMBO
TALENTOSPRECATO
REDLINE3
MARLA
FABIO.EVERGREEN
ROSSOANTICO
GALATEA
SHAMAL
DILWICA
GALILEO
POET@NDO
EVAKANT E DIABOLIK
LECCEPRIMA
BRINDISISERA
PANEACQUA


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom