.
Annunci online

  vulcanochimico [ chi ben comincia .... ]
         


 "Piante di Iris"-Vincent Van Gogh

    


"Appoggiata alla luna"

di Maria Rosaria Perrone
-Pensa Editore-



 



Disclaimer

"Ci sono il noto e l'ignoto,
e in mezzo ci sono le porte"
-J.Morrison-

"Possono raccontarci tante bugie
e farle passare per verità,
Align Left
ma solo ciò che avviene
nella realtà
dei fatti è verità"
-Vulcanochimico
-

Ricevuto da:Irlanda

Ricevuto da: Heavenonearth,
Salvatore Sblando

Ricevuto da: Andrezej,
Donatodisanzo,Terzostato.
Valigetta



 


Wikio
 


BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

 

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog


3 marzo 2015

Voci di donne,non solo mimose:Marcela Serrano

"Una donna è la storia delle sue azioni e dei suoi pensieri, di cellule e neuroni, di ferite e di entusiasmi, di amori e disamori. Una donna è inevitabilmente la storia del suo ventre, dei semi che vi si fecondarono, o che non furono fecondati, o che smisero di esserlo, e del momento, irripetibile, in cui si trasforma in una dea. Una donna è la storia di piccolezze, banalità,incombenze quotidiane, è la somma del non detto. Una donna è sempre la storia di molti uomini. Una donna è la storia del suo paese, della sua gente. Ed è la storia delle sue radici e della sua origine, di tutte le donne che furono nutrite da altre che le precedettero affinché lei potesse nascere: una donna è la storia del suo sangue."

-Marcela Serrano,"Antigua,vita mia"-




8 marzo 2014

8 marzo voci di donne,non solo mimose:Wislawa Szymborska

RITRATTO DI DONNA

Deve essere a scelta
cambiare, purché niente cambi.
È facile, impossibile, difficile, ne vale la pena.
Ha gli occhi, se occorre, ora azzurri, ora grigi
neri, allegri, senza motivo pieni di lacrime.
Dorme con lui come la prima venuta, come l’unica al mondo.
Gli darà quattro figli, nessuno, uno.
Ingenua, ma è un’ottima consigliera.
Debole, ma sosterrà.
Non ha la testa sulle spalle, però l’avrà.
Legge Jaspers e le riviste femminili.
Non sa a che serva questa vita, e costruirà un ponte.
Giovane, come al solito giovane, sempre ancora giovane.
Tiene nelle mani un passero con l’ala spezzata,
soldi suoi per un viaggio, lungo e lontano,
una mezzaluna, un impacco e un bicchierino di vodka.
Dov’ è che corre? Non sarà stanca?
Ma no, solo un poco, molto, non importa.
O lo ama, o si è intestardita.
Nel bene, e nel male, e per l’amor del cielo!

-Wislawa Szymborska-

VOCI DI DONNE 2011:

Clarissa Pinkola Estés  

Alda Merini

Anaïs Nin

Amal Al-Juburi 

Cecilia Meireles 

Cora Coralina 

Bruna

AdrianaScarpa

VOCI DI DONNE 2012:

Marina Ivanovna Cvetaeva 

Alda Merini 

Caterina D'Aragona 

Cora Coralina 

Isabel Allende 

Margherita Guidacci 

Imtiaz Dharker  




7 marzo 2014

Voci di donne,non solo mimose:Blaga Dimitrova

Speranza

Abbiamo acquisito esperienza

come l’assenzio in botti piene –

macera fermentato.

Non crediamo all’ovvio.

Non aspettiamo il miracolo.

Non rispondiamo delle nostre parole.

Non ci entusiasmiamo troppo per il futuro.

L’unica nostra speranza:

foriamo le botti,

che sgorghi l’assenzio,

che la terra assorba l’esperienza,

che diventiamo di nuovo bambini.    

-Blaga Dimitrova-




5 marzo 2014

Voci di Donne,non solo mimose:Marina Ivanovna Cvetaeva

Alla mia povera fragilità
guardi senza sprecar parole.
Tu sei di pietra, ma io canto.
Tu sei un monumento, ma io volo.
Io so che il più tenero maggio
all'occhio dell'Eternità è nulla.
Ma io sono un uccello e non incolparmi
se una facile legge m'è imposta.
-Marina Ivanovna Cvetaeva-




4 marzo 2014

Voci di Donne,non solo mimose:Fatma Qandil

Le chiavi che aprono le porte
sono le chiavi che le chiudono
sono le chiavi appese alla catena e non hanno che il dramma del tintinnio
ma la chiave che mi muore in tasca
mi ricorda che è tempo di essere una donna matura
che abita dimore senza chiavi né porte
Ogni giorno
nel passare velocemente per il metrò
appare una casa mangiata dal tempo
con una scala esterna di legno e una porta di lamiera
sempre aperta
ogni giorno
fino a che diventerà la mia casa
Sentirai un piccolo grido dalla gabbia dei polli
e la mattina scoprirai un uovo luminoso
e il volto della terra sfogliato
diecimila anni e siamo sereni
di ciò che Dio ha in serbo per noi
ma io…al mattino
con l’uovo fritto che è un sole abortito
sono presa da un’angoscia improvvisa

-Fatma Qandil ,”Silenzio di un cotone bagnato”trad.Gaia Parrini-




3 marzo 2014

Voci di Donne,non solo mimose:Birgitta Trotzig

Lettere Alfabetiche

C’è un silenzio in ogni cosa fitto come un’esplosione, moltiplicato anni luce in un unico movimento raccolto – nell’erba, nella vipera sulla pietra, nelle frasche di prugnolo, nei gabbiani, nelle conchiglie bolle l’immensa coppa di luce solare sopra lo specchio marino, luce da luce, silenzio-luce-movimento – il nocciolo d’immobilità nell’antico silenzio in esplosione del sole.

L’immenso silenzio greve delle cose un turbine che si schianta, il ballerino derviscio in mezzo al nocciolo di pietra, l’istante che permane, la mutevolezza-danza-dell’istante, la schiuma-chiarore di lampo vecchio milioni di anni dell’istante che danza vista come immobilità, formula-vertigine, segno di lettera alfabetica.

-Birgitta Trotzig, Anima, 1982 – Trad.D. Marcheschi-




1 marzo 2014

Voci di Donne,non solo mimose:Martha L. Canfield

Atto di letture

Ogni parola possiede la sua retta segreta
e il suo profumo.
Avanzo fra le righe 
guidata da un mio senso
che nasce col respiro.
All’erta e tutta irta
fra l’una e l’altra linea
di un capoverso
– in verità una strofa –
vado.
Cime vertiginose
dove il cielo sospeso mi trascina
nel basso senza fine.
Capisco il tuo messaggio ma proseguo.
E in un punto di luce
come una retta muta e profumata
incontro la parola dietro le tue parole.
Mi accendo e mi abbandono.
Ti tocco e non ti sento.
Ti sento e non distinguo
il tuo perimetro verbale e verosimile.
Sento la spada del tuo verbo oscuro.
L’indefinito spazio 
di questo appuntamento
a un tratto a fior di pelle si rivela:
ferita penetrata
in te per te goduta
in una trasformata
in quello spazio tuo
che il tuo discorrere mi dona.

-Martha L. Canfield-




7 marzo 2011

Voci di donne,non solo mimose:Bruna


ILLUSIONE
Sono venute, fra il silenzio e il gelo,
questa notte le fate a ricamare,
della finestra mia su i vetri limpidi
un intricato e strano bianco velo.
È sorto il sole, e il tenüe lavoro
dilegua a poco a poco, si discioglie
lungo i cristalli in goccioline; lagrime
trova soltanto il baldo raggio d'oro.
Tali, in un core giovino, fidente,
la fantasia lievi ricami ordisce;
ma i vani sogni, le lusinghe fragili
distrugge e vince il ver, spietatamente!

-Bruna-
-da "Pètali e Lagrime"1894,L.Cappelli editore-





6 marzo 2011

Voci di donne,non solo mimose:Cora Coralina


Aninha e le sue pietre

Non lasciarti distruggere...
Aggiungi nuove pietre
E costruisci nuove poesie.
Reinventa la tua vita sempre, sempre
Rimuovi pietre e piante di rose e fai dolci. Ricomincia.
Fai della tua vita meschina
un poema.
E vivrai nel cuore dei giovani
e nella memoria delle generazioni che verranno.
Questa fonte è per l’uso di tutti gli assetati.
Prendi la tua parte.
Avvicinati a queste pagine
e non impedirne l’uso
a quelli che hanno sete.
-Cora Coralina-


Una buona domenica
-Vulcanochimico-





3 marzo 2011

Voci di donne,non solo mimose:Cecilia Meireles

Canzone
Misi il mio sogno in un’imbarcazione
e l’imbarcazione in mare;
– dopo, separai il mare con le mani,
per far naufragare il mio sogno.
Le mie mani ancora sono bagnate
del blu delle onde dischiuse,
e che il colore che scorre dalle mie dita
colori le sabbie deserte.
Il vento sta arrivando da lontano,
la notte si curva per il freddo;
sotto l’acqua va morendo
il mio sogno, dentro un’imbarcazione…
Piangerò quanto sarà necessario
per far ingrossare il mare,
e arrivare in fondo la mia imbarcazione
e il mio sogno far sparire.
Dopo, tutto sarà perfetto:
spiaggia rasa, acque ordinate,
i miei occhi aridi come roccia
e le mie mani infrante.



sfoglia     febbraio        aprile
 


Ultime cose
Il mio profilo



APPUNTI COSPARSI SU TEMI SPARSI
LECCELLENTE
OMBRACHECAMMINA
POCHIMABUONI
GRUPPOFOTOGRAFICO GAIRO'
POESIE E DINTORNI
MESLIER
POVEROBUCHARIN
IL_DITO_NELLA_PIAGA
SHAMALBLOG
PAOLO BORRELLO
ACCHIAPPAMOSCHE
LUPOSORDO
MARALAI
VOLIPINDARICI
KURTZ
PINOCOMUNE
DONATODISANZO
HEAVENON EARTH
GOCCIADIME
POLLONCOMBINAGUAI
FABIOLETTERARIO
IRLANDA
AEGAION
SPECCHIO
DAWOR***
LUIGI
ZADIG
TERZOSTATO
KERMIT
DANDO01
EFESTO
MOKELLA
HDR
L'APEGIULIA
VALIGETTA
SOGNIEBISOGNI
GENTECATTIVA
ES-SENZA
KILOMBO
TALENTOSPRECATO
REDLINE3
MARLA
FABIO.EVERGREEN
ROSSOANTICO
GALATEA
SHAMAL
DILWICA
GALILEO
POET@NDO
EVAKANT E DIABOLIK
LECCEPRIMA
BRINDISISERA
PANEACQUA


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom